SERVIZIO DI PRESTITO A DOMICILIO 


REGOLAMENTO
 

Nell'ambito della biblioteca della Società Economica è costituita una sezione per il prestito a domicilio dei libri intitolata "N.H. Algelo Scorza". 
Il prestito a domicilio è gratuito ed è disciplinato dalle seguenti norme:
 

1) Possono essere ammessi al prestito a domicilio, per i libri contrassegnati nelo schedario come "PRESTITO", le persone residenti nel Comune di Chiavari e nelle zone limitrofe. Posono essere ammessi anche coloro che presentino autocertificazione di domicilio abituale; per i soggetti a domicilio temporaneo la valutazione della concessione al prestito è compito del Bibliotecario. Per i ragazzi di età inferiore a quattordici anni , l'ammissione al prestito deve essere richiesta da chi esercita nei loro confronti la patria potestà.


2) La domanda di ammissione al prestito libri a domicilio si fa con l'apposito modulo predisposto dalla direzione della Biblioteca. Con la sottoscrizione di detto modulo il richiedente accetta le disposizioni del presente Regolamento.; si impegna inoltre ad accettare tutte quelle variazioni che venissero apportate.


3) L'iscritto al prestito che nell'arco di tre anni non abbia preso libri in prestito viene considerato decaduto.


4) I libri possono essere ritirati solo dal titolare del prestito e/o persona che nella domanda risulti dallo stesso delegata.


5) Per ottenere i volumi a prestito dovrà essere compilata richiesta sugli appositi moduli.


6) Non possono essere dati in prestito alla stessa persona contemporaneamente più di due volumi, salvo specifica autorizzazione del Bibliotecario, cge potrà, ove si tratti di opere in più volumi, consentire, con le condizioni che egli stabilirà di volta in volta, la consegna di un maggior numero di volumi. 
E' vietato tracciare segni e scritti di qualsiasi genere sui libri.

 
7) Il richiedente deve, nel suo interesse, segnalare tempestivamente guasti o mutilazioni riscontrate nei volumi che gli sono stati consegnati e il distributoredeve prenderne nota. Il richiedente rimane responsabile di quanto non tempestivamente segnalato e dovrà sostituire il volume con altro integro o versarne il corrispondente importo.

 
8) E' vietato imprestare ad altri i libri avuti in prestito dalla Biblioteca.


9) I libri non possono essere trattenuti oltre 30 giorni, salvo deroga che il Bibliotecario, di volta in volta, potrà concedere per particolari esigenze di studio e di consultazione del richiedente.


10) Qualora i libri vengano trattenuti oltre il limite fissato dal precedente paragrafo, il Bibliotecario farà richiesta scritta di restituzione, addebitando all'associato al prestito le spese postali e fissandogli un termine perentorio per la riconsegna. La mancata riconsegna del volume nel termine indicato comporterà la revoca dall'autorizzazione al prestito, fatto salvo il diritto della Società Economica, ente proprietario della Biblioteca, di procedere in via giudiziaria per il recupero del volume ed il risarcimento dei maggiori danni.


11) Chi smarrisce un libro avuto in prestito deve tempestivamente darne comunicazione alla Biblioteca, rimborsandone l'importo del suo valore venale o, nel caso il libro in oggetto non sia più in commercio, prendendo accordi con il Bbliotecario per sostituirlo con una diversa pubblicazione di analogo valore individuata dalle parti.


12) Per quanto concerne il prestito interbibliotecario al richiedente deve essere richiesto il rimborso delle spese di spedizione sia in entrata che in uscita.

N.B. L'iscrizione alla Biblioteca ed il rilascio della tessera personale sono completamente gratuiti. 

ORARIO DEL PRESTITO 
Dal martedì al sabato (non festivi): 
MATTINO dalle 8.30 alle 12.00 
POMERIGGIO dalle 15.00 alle 17.00 (escluso il giovedì pomeriggio)

Joomla SEF URLs by Artio